RS Black Garden - Arte&BallettO

Vai ai contenuti

Menu principale:

Compagnie > Repertorio - Pneuma


Black Garden – estratti stampa

Dopo aver condotto una carriera  internazionale, Mauro de Candia, decidendo di fondare la sua compagnia  di danza nella penisola, partecipa a questa nuova generazione di  coreografi che concorrono magistralmente al rinnovamento e al dinamismo  della scena italiana. In Black Garden, una pièce onirica alimentata  dall’immaginazione feconda del coreografo, i corpi dei danzatori,  fragili ed esatti, s’iscrivono sulla scena come una meteora coreografica  di un sogno. Una fantasia sull’anima.
LE TEMPS D’AIMER, BIARRITZ – Settembre 2009

Ecclettico, de Candia ci sorprende per la sua immaginazione. Sempre dei nuovi volti.
Questa  volta, i contemporanei Crumb, Pärt, Volans, tra gli altri, danno il  tono a quest’opera d’atmosfera, astratta ed emozionante.
La pièce, nonostante minimalista, è sintetica ben costruita, diretta all’essenza.
Celi Barbier , DANSE LIGHT  – Luglio / Agosto 2007

Black Garden, esplora una relazione delicata e fertile, ma che abbraccia ugualmente un lato oscuro.
Essi si smarriscono in un gioco che, interessati da prima dai nuovi oggetti poi l’uno  nell’altro, giunge ad una svolta, una nuova maturità che si va  costruendo attraverso una successione di soli e duetti, per raggiungere  uno stato quasi catartico.
Maggie Foyer, DANCE EUROPE – Giugno 2007

Un mondo fantastico, un mondo interiore, l’incarnazione di un  sogno astratto, così astratto che anche i corpi dei due bravissimi  ballerini diventano parte dell’estasi, scenografia in movimento,  illusione di un sentimento.
In questo spettacolo si alternano  tante visioni, tante suggestioni, tante possibili interpretazioni e  tante emozioni a volte contrastanti, dando comunque un senso di coerenza  attraverso il gioco della fantasia spericolata e senza limiti.
Doriana Tozzi, IL MERIDIANO – 3 Maggio 2007

Questa prima mondiale è una creazione che esplora le infinite  sfaccettature della mente umana, osservandola in quel confine  immaginario tra sogno e realtà, dove tutto può accadere e si riesce a  liberare le emozioni lasciandole incondizionatamente libere da qualsiasi  situazione.
Giuseppe Dimiccoli , LA GAZZETTA DEL MEZZIOGIORNO  – 1 Maggio 2007

de Candia assembla i materiali ed esprime i sentimenti nel suo lavoro caratterizzato da citazioni e colpi di teatro.
Uno  spettacolo, tappa necessaria di un percorso verso la conquista di un  proprio preciso stile e di un proprio nitido segno spettacolare.
Nicola Viesti , IL CORRIERE DEL MEZZOGIORNO  – 1 Maggio 2007

Black Garden è una creazione molto pura, coreograficamente e  scenograficamente. A fare da padrone sono le emozioni dei corpi, che  inondano e vestono lo spazio.
Titti Tummino , LA REPUBBLICA DI BARI 29 Aprile 2007  

Black Garden, è una creazione che indaga la mente, in quello  stato tra sogno e realtà dove tutto è concesso e dove le emozioni  giocano un ruolo di primo piano. Una produzione pura nella sua estetica  non solo coreografica ma anche scenografica.
LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO  – 27 Aprile 2007


  
  
 
Copyright 2016-2021 All rights reserved Arte&BallettO - Barletta(Bt) - P.Iva: 06179520728
Torna ai contenuti | Torna al menu