logo Académie

 

Logo ArtEZ

 

Basel_logo

 

Logo-Hungarian Dance Academy

 

logo Conservatorio Madrid
logo Conservatorio Lione

 

Logo The Royal Ballet School Antwerp

 

Logo-Northern Ballet Academy
Francoforte_logo

 

 

   

   

Logo Tersicore

 

Inaugurare un nuovo anno di alto orientamento coreutico di FormAzione Tersicore, è per me motivo per stilare un bilancio su quanto conseguito sino ad oggi. Nel 2008 nasceva questo corso unico e ambizioso in Italia: con la sua struttura a durata biennale, FormAzione Tersicore si è da subito distinto per il suo modello realmente europeo, sostenendo e favorendo la visibilità di giovani talenti italiani verso una formazione professionale di danza accademica e contemporanea.

Un „luogo d’incontro“ aperto: ponte di contatto, fisico e mentale, tra le future generazioni di danzatori e le grandi Accademie ed Università europee di danza.

Sono oltre 700 i tersicorei selezionati da FormAzione Tersicore in questi anni nelle varie regioni referenti. Numerosi hanno poi raggiunto le nostre ambite Scuole partner. Oggi molti di loro sono stimati professionisti, portando così a compimento quanto a me di più caro: la voglia costante di sostenere un ricambio generazionale nel mondo della Danza.

Dare inizio ad un nuovo anno di FormAzione Tersicore significa quindi, ringraziare quanti rendono tutto questo possibile: dal mio team, che con serietà e costanza condivide con me obiettività e valori, ai Direttori europei partner del progetto e con loro, gli straordinari docenti presenti all’interno del corso.

Un grazie va poi ai numerosi direttori e insegnanti delle scuole di danza che con convizione ed amore per la danza, ogni anno decidono di vivere con noi FormAzione Tersicore affidandoci le loro „gemme preziose“: i loro allievi. Convinti così di avvicinarli e proiettarli verso un reale percorso di alto orientamento coreutico europeo. Con loro, gli instancabili genitori, parenti e amici. 

Dal 2008 ad oggi però, il panorama delle proposte formative in Italia è notevolmente cambiato. Innumerevoli sono i format di formazione, di alta formazione, di orientamento, che oggi più di ieri abitano il Paese. Diversi sono anche i format che in questi anni hanno tratto „ispirazione“ da FormAzione Tersicore. Motivo di orgoglio sicuramente, ma anche spunto di riflessione su quello che questo comporti.

Sono della convizione che quando si ci muove in ambito formativo nulla deve essere lasciato al caso nè all‘improvvisazione. Non basta mettere insieme un numero di incontri e docenti per generare un momento di orientamento coreutico professionale.

Bisogna avere una visione, porsi degli obiettivi precisi, avere delle conoscenze acquisite. Soprattutto, non bisogna mai smettere di farsi domande, perchè il nostro è davvero un mondo in costante movimento.

Con questi presupposti FormAzione Tersicore proseguirà anche quest’anno nell‘assicurare quei valori etici e professionali che da sempre lo contraddistingue. Allo stesso tempo ho ritenuto necessario apportare dei cambiamenti alla struttura del corso, nell’ottica di fare dell’alto orientamento un momento sempre più specifico e mirato.

Pur mantenendo le audizioni d’entrata, convinto che contenere i numeri degli ammessi per la composizione delle classi significhi certificare preparazione accademica per i giovani tersicorei e le loro rispettive scuole di danza di appartenenza, ho ritenuto opportuno rivedere il numero degli incontri mensili programmati e portarli a tre.

FormAzione Tersicore quest’anno partirà con le sue marster class nel mese di dicembre 2015 per concludersi a marzo 2016, secondo la consuetudinaria cadenza mensile. Questo permetterà di lavorare su dei „focus scuola“ ben precisi che, nel corso del biennio, offriranno la possibilità ai ragazzi ammessi di avere uno spettro variegato del panorama europeo.

Le Accademie ed Università partner impegnate nel focus di quest‘anno sono la Ballettschule Theater Basel, l’Hungarian Ballet Academy e la Northern Ballet Academy per la sezione coreutica accademica. L’ArtEZ Dansacademie, il Conservatorio Superior de Danza María de Ávila di Madrid  e la Hochschule Musik & Darstellende di Francoforte compongono invece la sezione coreutica contemporanea.

Le due distinte sezioni di studi, permetteranno di creare un ponte diretto col mondo di formazione professionale europea in ambito accademico e contemporaneo, fornendo gli strumenti necessari per un orientamento fisico ed intellettualmente professionale, mirato al confronto e al rispetto delle specificità insite nelle diverse Accademie ed Università per una concreta acquisizione delle conoscenze europee tra tradizione e contemporaneità.

Come negli anni precedenti poi, i tersicorei ritenuti idonei avranno la possibilità di accedere a Corpi in Mostra. Da quest’anno tale ammissione, sempre stabilita dai docenti del corso e secondo un numero ridotto di ammessi per ogni sezione e livello, sarà completamente gratuita.

Anche Corpi in Mostra come FormAzione Tersicore, da quest’anno assume un’identità ancora più precisa. Ovvero quella di collocarsi sempre più come piattaforma di alto orientamento e diffusione coreutica italiana per eccellenza. La tre giorni programmata a Barletta dall'11 al 13 marzo 2016, alla presenza di tutti i direttori delle Accademie partner, suggellerà il tanto ambito desiderio da parte di numerosi tersicorei: l’ottenimento di un’ammissione all’interno di queste grandi Accademie ed Università.

Da quest’anno sarà possibile accedere a Corpi in Mostra senza aver necessariamente preso parte a FormAzione Tersicore. Il bando ufficiale e tutte le novità della prossima edizione, verranno rese note nel corso delle prossime settimane. I tersicorei di  FormAzione Tersicore ritenuti idonei a partecipare a Corpi in Mostra godranno non solo della gratuità dell’ammissione ma anche di raggiungere il programma a partire dalla sua fase più elitaria.

Tutto questo nell’ottica di fare sempre più di FormAzione Tersicore un momento di studio di alto valore coreutico in vista di un orientamento professionale, lasciando a Corpi in Mostra quel momento di audizione conclusivo, unico nel suo genere in Italia.

Salvaguardare il concetto di “formazione” come atto di studio e non di competizione, e allo stesso tempo “mostrare” le nuove generazioni ad un parterre europeo esclusivo per proiettarle verso il mondo coreutico professionale, sono da sempre i due principi che muovono questo corso. Sono certo che anche quest’anno, tutto ciò verrà mantenuto e ulteriormente salvaguardato.

A Voi tutti quindi, il mi augurio di un anno 2015/16 nel segno della danza. Tanta e buona danza!

Mauro de Candia

 

Il progetto dal 2008 è depositato in SIAE per la tutela dei diritti d’autore, il logo è un marchio registrato. 

Attualmente il progetto coinvolge le regioni Puglia , CampaniaVeneto , Abruzzo  e Umbria .

 

 Puoi iscriverti qui